Museo MIIT Museo Internazionale di Italia Arte - Corso Cairoli 4 - Torino

 

                                                                                    COMUNICATO STAMPA

                                                              “MUSEUMS EXCHANGE. NEW YORK-TORINO”

                                                                 DAL 27 SETTEMBRE AL 12 OTTOBRE 2019

                                INAUGURAZIONE: VENERDI’ VENERDI’ 27 SETTEMBRE 2019, DALLE ORE 18.00

CON LA COLLABORAZIONE E IL PATROCINIO GRATUITO DI:

Associazione Culturale Galleria Folco - Museo MIIT - Torino - Museo della Memoria – Lipari - Museo Ugo Guidi - Forte dei Marmi  - Amici del Museo Ugo Guidi - Forte dei Marmi – Pinacoteca Palazzo delle Arti Beltrani – Trani - Zhou Brothers Art Center Foundation – Chicago – ICAS E Saphira & Ventura Gallery – New York - 33Contemporary Gallery e Art NXTLevel – Chicago - AmArt Gallery – Bruxelles - Museo MACA – Acri

MEDIA PARTNERS:

Italia Arte - Traspi.Net - Notizie in un Click - Aspim Europa

 

PARTNERS TECNICI:

Reale Mutua - LT Consul

 

Dal 27 settembre al 12 ottobre il Museo MIIT di Torino ospiterà l’esposizione internazionale ‘Museums Exchange. New York-Torino’ in contemporanea alla grande mostra di artisti newyorkesi della Saphira  & Ventura Gallery e di ICAS International Contemporary Art Society di New York con cui da anni si è sviluppato un percorso e un progetto espositivo in collaborazione e interscambio, che presenteranno al MIIT una selezione di circa 50 opere. 

Due grandi mostre in contemporanea, quindi, per presentare artisti newyorkesi, statunitensi, brasiliani, europei e italiani a confronto e per suggellare una ormai lunga e prestigiosa collaborazione tra il Museo MIIT e S&V Gallery e ICAS.

 

La mostra rappresenta un’ottima occasione per tutti gli artisti selezionati per iniziare o rafforzare una collaborazione con le Istituzioni di New York coinvolte nel progetto attraverso gli scambi periodici artistico-culturali curati da Italia Arte e Museo MIIT. Le due Istituzioni newyorkesi e il partner italiano Italia Arte-Museo MIIT da molti anni operano sul mercato dell’arte internazionale tra Stati Uniti, Brasile, Singapore, Francia, Italia, Europa.

 

La mostra sarà accompagnata da una proiezione di opere contemporanee della Collezione della Saphira & Ventura Gallery - ICAS e del Museo MIIT in un percorso multivisivo di grande suggestione.

 

L’evento viene organizzato nell’ambito del Secondo Anno Europeo del Patrimonio Culturale indetto dalla Comunità Europea a cui il Museo MIIT aderisce con i suoi appuntamenti espositivi del 2019.

 

L’evento anticipa e precede quello che il Museo MIIT terrà a New York negli spazi della Saphira & Ventura Gallery il prossimo 15-30 maggio 2020, in occasione della settimana di Frieze New York (6-10 maggio 2020), quando presenterà una selezione accurata di suoi artisti.

Tra gli artisti presenti in mostra, segnaliamo Enzo Forgione, di cui il Museo MIIT ha già realizzato nel .2018 un’ampia personale che ha riscosso molto successo tra l’attento pubblico di collezionisti e appassionati e tra gli organi di informazione che hanno dedicato numerosi articoli e approfondimenti all’evento.

In esposizione saranno presentate tre delle più significative opere di Forgione: 

‘Fallen Angels’, ‘Red Cathedral’ e ‘Ruby & Jade’, che fanno parte della prestigiosa serie ‘A fior d’acqua’. Capace di addentrarsi tra i segreti delle piante e di quelli dell’anima che essi celano abilmente alla vista, Enzo Forgione, artista di rara quanto squisita sensibilità, esprime nelle sue opere un’estensione delle sfaccettature dell’anima attraverso la raffigurazione delle orchidee tanto amate, in un intento di intima ma universale ricerca dei significati della vita. Affacciarsi sulle opere di Forgione porta alla mente le parole di Paolo di Tarso: “Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia”. C’è, in Forgione, la volontà di indagare il confine sottile tra la realtà e la verità, addentrandosi all’interno dello specchio in cui si vede in maniera confusa: nei riflessi della serie Narciso dell’artista l’immagine deformata diviene specchio di un’interiorità capace di emozionarsi ed emozionare, in un raffinato divertissement che nasconde, sotto una reiterata e sfuggente bellezza, una profonda riflessione sulla natura dell’arte e della realtà. Nel gioco del riflesso Enzo Forgione suddivide l’opera geometricamente in due campiture, permettendo all’osservatore una visuale inaspettata, astratta nella sua contaminazione cromatica e formale. Sebbene mantengano strette alcune specifiche caratteristiche della pittura botanica di cui Forgione risulta un elegante esponente, le opere di Forgione se ne distaccano per divenire più esplicita manifestazione di un sentimento, di una modalità con cui osservare il mondo, della capacità di regalare agli uomini un tempo che rischiano di smarrire con facilità. La ricerca artistica su patterns ripetibili all’infinito e dettagli destinati a sfuggire all’occhio riportano alla mente un certo tipo di estetica giapponese in cui i Kigo, gli abbinamenti tra piante e animali, prima di essere destinati a rimandare in poesia e letteratura ad alcune stagioni dell’anno, ricordano che nel mito della creazione l’uomo fu creato alla pari di ogni creatura, sia essa fiore, foglia, albero, roccia, animale. 

 

 BIOGRAFIA DI ENZO FORGIONE

Enzo Forgione ha una  formazione  di  studi artistici, dopo il Diploma di Laurea all’Accademia  Albertina  di Belle Arti di Torino seguono molteplici esperienze fra arte  e design. Nel 2006 si dedica esclusivamente  alla  pittura. Nel 2009  la sua prima personale  a Torino a cui segue una costante attività espositiva in Italia e all’estero. 

La collaborazioni con rinomate Gallerie Italiane lo vedono coinvolto in progetti di promozione artistica con la   pubblicazione di  cataloghi come  ‘Sensazioni Artistiche’ della collana Mondadori  a cura di Wikiarterte e ‘StartUp’ a cura dell’Art Gallery di Parma. Il  lavoro artistico  si articola in diverse serie in cui  i soggetti botanici sono  protagonisti assoluti, in particolare le orchidee. Il loro fascino, le forme, e i colori  concretizzano il desiderio dell’artista di catturarne l’unicità e coinvolgere chi osserva  nell’emozione che lo ha ispirato. 

Le opere sono eseguite in prevalenza a olio su tela con la tecnica del ‘direct painting’ (alla prima), ma  acquerelli e pastelli sono media usati dall’artista  soprattutto nella recente produzione su carta.

Enzo Forgione è membro della SBA, Society of Botanical Artists,  e dal 2013 partecipa  attivamente alle attività espositive e divulgative della Society, sia  in quelle dei giardini botanici  in cui la Society è invitata - Palmengarten a Francoforte o il Real Jardin Botanico a Madrid- sia in quelle  Londinesi, nell’ambito delle quali  nel 2016 è stato premiato con  il Great Art Award, per la sua ricerca innovativa che allarga i confini della pittura botanica. Nel 2017  ha collaborato con il magazine Inglese Paint&Draw per la pubblicazione  di workshop e tutorial.

Le sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, Germania e nel Regno Unito.

 

DATI DELLA MOSTRA:

“MUSEUMS EXCHANGE. NEW YORK-TORINO”

DAL 27 SETTEMBRE AL 12 OTTOBRE 2019

INAUGURAZIONE: VENERDI’ 27 SETTEMBRE 2019, DALLE ORE 18.00

ORARI: da martedì a sabato dalle 15.30 alle 19.30; su appuntamento domenica, lunedì e festivi per visite guidate, gruppi, scolaresche.

 

MUSEO MIIT     CORSO CAIROLI 4 - TORINO 

TEL. 011.8129776 - 334.3135903 -   WWW.MUSEOMIIT.IT - INFO@MUSEOMIIT.IT 

INGRESSO LIBERO

© 2009 by enzoforgione. All rights reserved.